Il punto della situazione sull’esclusione dall’Irap dei lavoratori autonomi esercenti arti e professioni (quindi anche ingegneri ed architetti)

da Staff Editoriale / 18 gennaio 2011 Documentazione
cv-iscrizioni

Il contenzioso in materia di Irap contrappone l’Amministrazione finanziaria a una vasta platea di professionisti che, per le ridotte dimensioni della propria attività, ritiene di non dover pagare l’imposta per carenza del requisito richiesto dell’autonoma organizzazione e denuncia l’assenza di un provvedimento legislativo che stabilisca criteri oggettivi, per individuare le situazioni fisiologicamente escluse dal tributo.

L’art. 2 del D.Lgs. 446/1997 stabilisce che presupposto dell’imposta è “l’esercizio abituale di un’attività autonomamente organizzata diretta alla produzione e allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi”.

Scarica l’allegato in PDF.