PIU’ EUROPA E PIU’ LAVORO, SE SI ASCOLTANO I PROFESSIONISTI TECNICI

da Admin staff / 1 ottobre 2014 Comunicati, News
Più Europa, più lavoro

Workshop di Confedertecnica e Università del Sannio a Benevento

Appuntamento nazionale a Benevento per il mondo delle professioni tecniche, giovedì 2 e venerdì 3. Il Presidente di Confedertecnica, sindacato nazionale delle libere professioni tecniche, Calogero Lo Castro, invita la stampa a partecipare all’evento che vedrà protagoniste le sigle sindacali di Confedertecnica, Federarchitetti, Federgeometri e Federperiti Industriali, riunite per lanciare un forte messaggio al governo Renzi e all’Unione Europea, di cui l’Italia è presidente di turno.

Il workshop è dedicato alla “Nuova programmazione europea 2014-2020 – Le opportunità per i tecnici liberi professionisti”.

La manifestazione, organizzata con la collaborazione dell’Università del Sannio – Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi, intende formare i quadri dirigenti e gli iscritti ai Sindacati confederati in Confedertecnica (Federarchitetti, Federgeometri e Federperiti) sulle opportunità, per i tecnici liberi professionisti, derivanti dalla nuova programmazione europea per il periodo 2014 – 2020.

Dichiara il Presidente nazionale di Confedertecnia, Lo Castro: “La recente apertura alle procedure di supporto finanziario già previste per le piccole e medie imprese, anche alle libere professioni operanti negli Stati membri della UE, può rappresentare un ulteriore volano di sviluppo per la crescita economica e culturale delle nazioni, atteso il ruolo di supporto imprescindibile da queste svolto a favore sia nella programmazione e realizzazione degli interventi del comparto pubblico, sia del mondo imprenditoriale, in attuazione dei programmi a gestione diretta quali Horizon e Cosme, e dei fondi strutturali Fse e FERS.

Ne consegue – prosegue la nota del Presidente di Confedertecnica – che misure che incidono sulla crescita del ruolo delle strutture libero professionali, costituiscono un ulteriore implemento alle capacità operative ed economiche degli interventi nei comparti pubblico-privato, favorendone la internazionalità dei rapporti e la interprofessionalità delle competenze”.

“Confedertecnica – sottolinea ancora Lo Castro – è attiva nel ruolo di rappresentanza delle professioni tecniche italiane, attraverso l’adesione dei rispettivi Sindacati nazionali, quali architetti, geometri, ingegneri, periti, con i rispettivi comparti interdisciplinari, in difesa degli aspetti sociali ed economici delle categorie aderenti. Svolge azione di rappresentanza e tutela nei rapporti con le Istituzioni pubbliche e private, le organizzazioni politiche, sociali economiche a livello nazionale e regionale”.

“Adesso – conclude Lo Castro – chiediamo con forza agli Organismi deputati della Commissione Europea il coinvolgimento, quale organizzazione di rappresentanza, in ogni organo istituito che esamini le attività relative al settore delle libere professioni, quali Comitato di Rappresentanza, Forum delle professioni, Gruppi di lavoro”

 

Ufficio Stampa e Comunicazione

Confedertecnica