CONFEDERTECNICA: AUTOCERTIFICAZIONI CATASTALI, UNA FINTA RIFORMA

da Staff comunicazione / 20 febbraio 2015 Comunicati
autocertificazione_catastale

Post By RelatedRelated Post

Il sindacato dei professionisti tecnici protesta, settore edile in profonda crisi

“Il governo si sta specializzando in finte riforme sulla pelle dei professionisti tecnici”, dichiara il presidente di Confedertecnica, Calogero Lo Castro.

“La riforma del catasto che si delinea prevede che i proprietari di immobili rientranti nella categoria ordinaria potranno autocertificare determinate caratteristiche compilando un apposito modulo. I proprietari e i singoli amministratori di condominio vengono messi in condizione di autocertificare tutto, in un Paese dove sin troppi abusi vengono oggi largamente tollerati”.

“Mentre l’Europa privilegia le certificazioni puntuali e premia la professionalità dei tecnici, da noi si riafferma un vecchio modo di fare ‘all’italiana’, improntato alla scarsa precisione e alla responsabilità dei singoli proprietari, con controlli inficiati dalle scarse risorse e Comuni incaricati di svolgere attività su cui non hanno alcuna autorità”, prosegue Lo Castro.

“Se la situazione non cambia, i professionisti tecnici vedranno ingiustamente ridotto il loro ambito di competenza professionale senza alcun vantaggio reale per alcuno. Torniamo a chiedere – conclude Lo Castro – un incontro urgente con il Governo per sollevare il tema nella sede opportuna”.