Afghanistan, Confedertecnica solidale con vittime attentato

da Staff comunicazione / 9 agosto 2016 Comunicati
Kabul

Un nuovo attentato scuote l’Afghanistan, con un bilancio di vittime e di feriti senza precedenti: 61 i corpi rimasti sul terreno e oltre 200 i feriti, tra i quali molti gravi. L’attentato, il primo rivendicato dall’organizzazione criminale del Daesh, puntava a colpire una manifestazione alla quale prendevano parte, insieme a civili inermi e gruppi famigliari, i residenti di una provincia eslusi dall’ampliamento dei lavori per la rete elettrica ad alta tensione nella regione centrale del Paese.

Dichiara il Presidente Lo Castro: “Confedertecnica esprime il suo sdegno e la sua solidarietà alle famiglie colpite. Siamo profondamente addolorati perché coloro che hanno perso la vita chiedevano semplicemente che anche nella loro città venissero svolti gli attesi lavori infrastrutturali, in primo luogo l’adeguamento della rete elettrica. E’ un elemento che deve farci riflettere doppiamente: su quanto sia ancora profondo il solco tra Nord e Sud del mondo, ma anche su quanto sia delicato il ruolo dei nostri colleghi in quella regione, dove i professionisti tecnici giocano un ruolo cruciale e possono diventare bersagli dei nemici del progresso”.