Bando periferie, Confedertecnica: “Opportunità da stabilizzare”

da Staff comunicazione / 7 marzo 2017 Comunicati
raggi_gentiloni_boschi
“La sottoscrizione dell’accordo tra Anci e Presidenza del Consiglio per il varo del Piano nazionale di riqualificazione delle periferie è un’opportunità da cogliere”, sottolinea il Presidente di Confedertecnica, Calogero Lo Castro.
“Si parla di un investimento complessivo per 3,9 miliardi di euro, l’81% dei quali destinato all’edilizia, attraverso i Comuni e le Aree metropolitane. Una cifra incoraggiante per un settore ancora gravato dalla crisi e soprattutto – aggiunge il Presidente di Confedertecnica – un segnale importante per dire che le periferie, luogo di disagio sociale per troppi cittadini, si risanano a partire dall’aspetto urbanistico ed architettonico, rimettendo al centro del vivere civile il contesto abitativo, gli spazi verdi e quelli per le attività condivise, tre aree in cui il lavoro dei professionisti tecnici può e deve essere valorizzato”.
Confedertecnica – ha concluso il suo Presidente, Lo Castro – rimane a disposizione degli enti locali della Pubblica Amministrazione per definire l’ottimizzazione delle risorse e contribuire al processo di trasparenza delle opere da bandire”