Il cinquantenario di Federarchitetti

da Segreteria Presidenza / 3 febbraio 2019 News

Il 1° febbraio a Caserta si è tenuto il Convegno “L’associazione e il futuro dei tecnici liberi professionisti…da 50 anni“.

Convegno senza dubbio interessante e necessario per un confronto.

Federarchitetti è componente di Confedertecnica e noi di Confedertecnica c’eravamo a sostenere e a motivare questo convegno.

Presente praticamente tutta la Giunta: Enrico Stasi, Presidente Nazionale; Calogero Lo Castro Vice Presidente Nazionale e Tesoriere; presente anche Loredana Regazzoni, Revisore dei conti.

Ma erano presenti anche gli altri Presidenti dei Sindacati aderenti e non solo.

Rappresentanti politici, di Ordini territoriali, rappresentanti di altri sindacati che desiderano fare parte di questa compagine e che saranno senz’altro accolti.

In questo momento di grande recessione per le professioni tecniche in particolare e per tutto il mondo del lavoro in generale, si è ribadito come imprescindibile sia portare avanti il motto “L’unione fa la forza”. Mai come ora. Per fronteggiare la crisi, per fronteggiare soprattutto la macchina distruttiva che si sta mettendo in moto nei riguardi di tutti noi tecnici liberi professionisti.

E’ questo un momento di grande pericolo perché non rimanendo uniti ma soprattutto limitando le proprie forze, offriamo il fianco a chi non vuole la nostra esistenza.

Ci si è chiesti: è questo che noi vogliamo? Farci eliminare dalla scena politica, sindacale, lavorativa del nostro Paese?

Certamente no. Le proposte per superare più forti questo duro momento sono state fatte.

Dunque ora si andrà avanti più forti di prima.

E questa, a nostro parere, è la risposta più semplice che diamo a chi in questi due giorni solleva blande questioni sul “chi c’era e chi non c’era” o su chi “doveva esserci” e di “cosa si sarebbe dovuto parlare”.

Noi ribadiamo che la storia la stiamo facendo sulla nostra pelle, sui nostri sbagli, ma soprattutto sulle nostre vittorie – che non sono state poche.

E quindi è stato giusto e necessario essere stati a Caserta, città di grande generosità e ospitalità. Città recettiva a questi incontri, che sicuramente porteranno frutti importanti.

Auguri Federarchitetti.

Noi tutti di Confedertecnica andiamo avanti insieme con i nostri sindacati e associazioni sindacali Componenti.